Curva Nord Catania, la lettera dei tifosi a Pulvirenti

Porta la firma di Michele Spampinato la lettera aperta che i tifosi della curva nord rossoazzurra hanno indirizzato al presidente Pulvirenti. Un messaggio che esprime il malcontento per la duplice sconfitta del Catania contro Juventus e Napoli, in particolare per quest’ultima.

Le invettive della tifoseria sono partite fin dai primi minuti di gioco, scagliate prima contro il difensore Andujar, poi contro il vice presidente Pablo Cosentino e l’intera società.

La lettera pone diversi interrogativi riguardo le strategie imprenditoriali che stanno manovrando il destino della squadra, partendo dal riferimento alla tragica ultima posizione in classifica per giungere anche alla questione dell’acquisto del terreno in contrada Jungetto.

Insomma, la tifoseria chiede maggiore chiarezza riguardo alle sorti dell’amata Maglia. Ecco di seguito il testo della lettera aperta fatta arrivare a Pulvirenti:

Vista la drammatica posizione in classifica del Catania e visto il reiterato silenzio societario davanti ad un evidente malcontento della tifoseria, quest’ultima legittimamente chiede risposte chiare ed esaustive al massimo dirigente Antonino Pulvirenti.

1) Innanzitutto chiediamo se la società si sia resa conto dei tragici risultati inanellati dalla squadra in questo campionato e se la stessa abbia provato ad arginare questo tracollo. Noi non avendo avuto percezione di alcun tentativo di salvataggio o rimedio e non ricevendo alcun segnale dagli addetti ai lavori, a questo punto ci chiediamo se sia tutto frutto di semplice imperizia e negligenza o frutto di una precisa strategia imprenditoriale.

2) Chiediamo un chiarimento riguardo l’attuale stato del bilancio societario, riguardo l’ultimo chiacchierato acquisto del terreno in contrada Jungetto e quindi un chiarimento sulla costruzione del nuovo stadio. Un chiarimento non di natura economica o finanziaria ma esclusivamente legato alle sorti della nostra amata Maglia. Queste strategie imprenditoriali come e quanto peseranno sulle stagioni future? E’ davvero necessario ridimensionare un Sogno a seguito di strategie imprenditoriali che poco avrebbero a che vedere con la genuinità dello sport? 

3) Chiediamo un chiarimento riguardo la singolare coincidenza che ci sarebbe tra una nostra probabile retrocessione in B ed il recente accordo (dell’importo di 100 milioni di euro) tra l’Istituto del Credito Sportivo e la Lega di B inerente la costruzione di 5 o 6 nuovi stadi nel nostro Paese.

4) Chiediamo un chiarimento riguardo un’altra singolare coincidenza che ci sarebbe tra una nostra probabile retrocessione in B ed il maxi rimborso da parte della Lega di Serie A . Quanto può influire questo cosiddetto“paracadute di solidarietà”?

5) Chiediamo un chiarimento riguardo le eccellenti cessioni estive ed il più che scadente calciomercato invernale. 

6) Chiediamo un chiarimento riguardo improvvisi licenziamenti nei confronti di uomini dall’indiscussa professionalità storicamente vicini alla tifoseria, chiarimenti riguardo l’allontanamento di un bravo dirigente come Sergio Gasparin e chiarimenti riguardo le inaspettate conferme di dirigenti che pare perseverino nel non adempiere al loro dovere con la dovuta perizia e passione.

7) Chiediamo un chiarimento riguardo il programma che la società adotterà dalla prossima stagione in poi. 

8) Chiediamo una spiegazione riguardo il mancato abbassamento dei prezzi nonostante la squadra, attraversando un momento assai critico, abbia bisogno di più sostegno e quindi più tifosi allo stadio.

CATANIA MERITA DELLE RISPOSTE.
A SOSTEGNO DI UNA FEDE…