Curva Sud Milano, Striscione per Ciro Esposito in Napoli-Milan

Non solo storie di violenza indiscriminata e scene di atti criminosi. Il calcio è ancora in grado di regalare segnali di civiltà e rispetto tra tifoserie, anche se animate da un’estrema rivalità figlia di grandi sfide del passato. Questa sera in occasione di Napoli-Milan, conclusasi con il secco risultato di 3-0, il tifo organizzato rossonero, radunato sotto l’ala della Curva Sud Milano, ha voluto rendere omaggio a Ciro Esposito, il giovane tifoso partenopeo ferito il 3 maggio 2014 nel pre-partita della finale della Tim Cup tra Napoli e Fiorentina, con lo striscione: “Rispetto per Ciro e per la sua famiglia”.

Esattamente un anno fa, prima del match tra Napoli e Fiorentina valevole per la finale della Tim Cup 2013-14, un corteo di tifosi partenopei veniva assaltato, in via Tor di Quinto a Roma, da un gruppo di tifosi romanisti che esplosero 7 colpi di pistola, ferendo tre tifosi partenopei tra cui il trentunenne Ciro Esposito, che da quell’incidente non riuscirà più a riprendersi. Questa sera i tifosi della Curva Sud, che hanno proseguito la protesta nei confronti della società, prima di abbandonare il settore destinato alla tifoseria ospite hanno affisso lo striscione che ha ricordato la memoria del giovane tifoso assassinato, con un pensiero alla sua famiglia.

L’auspicio è che episodi di violenza così efferati possano lasciare spazio al solo calcio giocato, capace da solo di trasmettere straordinarie emozioni che non hanno bisogno di pallottole per colpire la mente o il cuore dei tifosi.

Leggi anche: