Daspo Tifoso Atalanta: un anno per possesso di bulloni

Tifoso Atalantino fermato al posto di blocco e perquisito prima di Atalanta-Genoa, riceve un Daspo di un anno per possesso di armi improprie (tra cui bulloni).

E’ successo tutto lo scorso 30 ottobre, il giorno di Atalanta-Genoa, quando un ragazzo di 19 anni è stato fermato in viale Giulio Cesare mentre si recava allo stadio Atleti Azzurri d’Italia per seguire la sua squadra del cuore.

Gli agenti hanno perquisito la vettura, usata dal tifoso per gli impegni di lavoro, trovandovi alcuni tasselli con bulloni. Per questo motivo, M.P., ultrà atalantino di 19 anni, ha rimediato un Daspo di un anno.

Il materiale ferroso è stato rinvenuto nel cassetto porta-oggetti: quindi, è stato così denunciato secondo l’articolo 4, ossia il possesso di armi improprie. Il questore di Bergamo Girolamo Fabiano, secondo l’articolo 6, gli ha imposto il Daspo di un anno: per 12 mesi non potrà accedere a manifestazioni sportive, comprese le partite dell’Atalanta. 

Il ragazzo tramite il suo datore di lavoro ha presentato un ricorso con l’intento di salvarsi dalla squalifica: gli oggetti presenti in macchina e ritenuti come arma impropria sono oggetti utilizzati quotidianamente dal ragazzo sul posto di lavoro. Il questore di Bergamo, però, non ha battuto ciglio confermando il Daspo al ragazzo.