De Laurentiis attacca l'Inter: "Ha snobbato Benitez dopo che lui gli aveva portato due titoli"

De Laurentiis non perde occasione per lanciare frecciatine a Mazzarri e all’Inter. Sembra che il presidente del Napoli quest’anno abbia come missione proprio quella di (s)parlare dei nerazzurri, al punto che i più maliziosi pensano sia dovuto al fatto che non sembra ancora aver digerito il fatto che l’allenatore toscano abbia preferito accasarsi con l’Inter piuttosto che continuare la sua permanenza a Napoli, così come gli era stato offerto.

Adesso, poi, che il Napoli è uscito vittorioso dalla sfida contro i nerazzurri di domenica scorsa, De Laurentiis sembra ergersi a paladino dei ‘più deboli, prendendo le parti del suo nuovo tecnico Benitez che, a suo dire, avrebbe ricevuto un trattamento non proprio dignitoso da parte dell’Inter quando venne esonerato.

Rafa Benitez

Queste le parole rilasciate a Radio105: “Io rispetto il nostro ex allenatore, ma Napoli-Inter non era importante per De Laurentiis e Mazzarri, semmai lo era per Benitez, per come era stato trattato dall’Inter che lo aveva snobbato dopo che lui gli aveva portato dei titoli sul piatto”.

Fermo restando che nessuno vuol togliere meriti a Benitez, che ha effettivamente portato all’Inter due trofei, non va dimenticato che quest’ultimi sono stati possibili in quanto frutto del lavoro del precedente allenatore, un certo Josè Mourinho. Tuttavia, noi non vogliamo star a sindacare su questo o quell’altro, piuttosto. non capendo l’insistenza del presidente napoletano nell’avere in bocca nei suoi discorsi sempre l’Inter ci chiediamo quando la smetterà con queste inutili e ormai scontate frecciatine. Si tenga il suo allenatore, che pur tanto bene sta facendo, che noi ci teniamo il nostro. Si dice a Napoli “chi se ‘mpiccia, resta ‘mpicciato!”.

Leggi anche –> Napoli-Inter, Mazzarri: “Fa male perdere una partita che abbiamo dominato”

Leggi anche –> Mazzarri replica a De Laurentis: “Partiti da zero per arrivare al secondo posto”

Leggi anche –> De Laurentis attacca Mazzarri: “Non sapeva gestire lo spogliatoio”