Derby di Milano, Sulley Muntari: ''All’Inter ero felice, al Milan sento altre emozioni''

Sulley Muntari, attuale centrocampista del Milan ed ex centrocampista dell’Inter dal 2008 al 2011 e poi dal 2011 al 2012,  al termine del pareggio dell’Olimpico nel match di campionato tra Milan e Roma, ha rilasciato un’intervista a Milan Channel.

Muntari, dopo alcuni commenti sulla partita disputata dal Milan, si sofferma sul derby in programma per domenica sera a San Siro e coglie l’occasione per ricordare il suo passato nerazzurro dichiarando: “Domenica sarà una partita importante, dobbiamo fare bene per chiudere bene il 2013. All’Inter ero contento, ma ora sono al Milan e qui ho altri pensieri e sento altre cose dentro. Quando scenderò in campo domenica darò il massimo per questa maglia”.

Sulley Muntari Inter

Il ghanese nel luglio del 2008 viene ingaggiato dall’Inter per una cifra che si aggirava intorno ai 14 milioni di euro. Il 24 agosto seguente, in occasione della finale di Supercoppa italiana disputata contro la Roma, realizza il suo primo gol con la maglia dell’Inter, trofeo che fu poi vinto dai nerazzurri ai rigori. Segna poi altre quattro volte, contro Juventus, Napoli, Lazio e Atalanta.

Il 12 marzo 2010, in occasione della partita di ritorno Catania-Inter,si rende protagonista di un episodio tanto negativo quanto curioso: nel giro di meno di un minuto viene prima ammonito per un fallo da dietro e successivamente, durante l’esecuzione del calcio di punizione, colpisce la palla con la mano venendo espulso e inducendo a decretare il calcio di rigore che decretò il vantaggio del per 2-1 per il Catania. Il 29 gennaio 2011 viene messo sotto contratto, in prestito fino al termine della stagione, dal Sunderland ma il  ghanese colleziona in totale nove presenze e a fine stagione la società inglese decide di non riscattarlo, e Muntari torna all’Inter. Con l’Inter vince due scudetti, una Coppa Italia, due Supercoppe italiane, una Champions League e un Mondiale per club.

TUTTO SU INTER-MILAN

Leggi anche -> Inter-Milan, quanti ex…

Leggi anche -> Inter-Milan, Ibrahimovic ex di alto livello