Derby Inter-Milan, non c'è pace: cori razzisti contro De Jong

Il derby giocatosi ieri sera a San Siro tra Inter e Milan non è certo passato inosservato. Già le polemiche scatenate, qualche giorno prima, dalla decisione del Giudice Sportivo di chiudere la Curva Nord per gli episodi discriminatori che avevano visto protagonisti i tifosi interisti in Napoli-Inter, avevano fatto capire che questo derby non nasceva sotto una buona stella. A questo si è poi aggiunto il ricorso vinto dai nerazzurri, il divieto di realizzare le coreografie imposto alla Curva Sud dalla Questura di Milano e la partita giocata quasi non all’altezza di essere chiamata derby.

Tuttavia l’argomento derby non si chiude “solo” con questo e il bel gol, amaro per i rossoneri, di Palacio non può certo cancellare quanto di negativo è successo ieri a San Siro. Si parla ancora di episodi di razzismo e ancora una volta i protagonisti sono ancora i tifosi nerazzurri con i loro “buuu” nei confronti di alcuni giocatori rossoneri. E se i “buuu” nei confronti di Mario Balotelli possono essere in parte “giustificati” per via del trascorso in nerazzurro, lo stesso non può dirsi per quelli indirizzati a Nigel De Jong, talmente intensi e forti da richiedere l’intervento dello speaker.

De-Jong

Ancora una nota negativa nel calcio. Adesso si attende di conoscere quale sarà la decisione della Commissione disciplinare, si vocifera di una possibile chiusura dello stadio per i prossimi match, e soprattutto si vedrà se la decisione presa verrà, almeno questa volta, rispettata.

Leggi anche-> Inter-Milan 1-0: la cronaca della partita

Leggi anche-> Inter-Milan 1-0: le parole di Tassotti

Leggi anche-> Inter-Milan: l’incontro di Thohir e Lady B