Derby Milan-Inter: Peter Lim possibile investitore dei nerazzurri

Oltre ai consueti derby milanesi a cui siamo soliti assistere tra vicende di mercato e sorpassi in classifica, ce ne sono anche di singolari come il contendersi il tycoon asiatico Peter LimQuesto signore è uno degli uomini più ricchi di Singapore e, come molti dei suoi connazionali già stanno facendo (in Inghilterra in particolar modo), vorrebbe investire anche lui nel calcio europeo.

Nonostante l‘Inter abbia cambiato da poco la proprietà, passando nelle mani dell’indonesiano Thohir, lo stesso non ha risorse paragonabili a quelle dei nuovi ricchi dell’Asia per cui deve necessariamente ricorrere ad altri investitori per puntare ad un calciomercato sontuoso. La famiglia Berlusconi, invece, è sempre disponibile ad investire per il club rossonero, ma non più come una volta, quindi anche lei vedrebbe di buon occhio l’ingresso in società di investitori stranieri per realizzare al meglio il nuovo Milan. 

Peter Lim, all’inizio, era disponibile a trattare con i rossoneri il 30% della società, ma la richiesta esosa della stessa (250 milioni di euro) gli ha decisamente fatto cambiare idea. Adesso sembra che il magnate di Singapore voglia trattare con i nerazzurri desiderosi di denaro fresco, ma il Milan potrebbe abbassare le proprie pretese e riprendere il discorso con il tycoon asiatico. Decisione che sarebbe saggia per poter costruire un Milan che torni ad ambire ai vertici della classifica nel torneo nazionale e competere con i grandi club internazionali.

Leggi anche-> Peter Lim offre 300milioni di euro per il 51% del Milan

Leggi anche-> Barbara Berlusconi: “300milioni sono solo il 30% del Milan”