Diritti Tv Serie A: Tribunale annulla Bando Mediapro

Accolto il ricorso di Sky, operazione in contrasto con le attuali normative antitrust

E’ stato deciso in giornata, il Tribunale di Milano annulla il Bando presentato da Mediapro per i diritti tv dei prossimi anni in Serie A, accogliendo di fatto, il ricorso di Sky avvenuto negli scorsi giorni, adesso è tutto da rifare, le motivazioni della sentenza.

Cosa era accaduto negli scorsi giorni per i diritti tv del campionato italiano

Lo scorso febbraio, la Lega di Serie A aveva assegnato a sorpresa, i diritti televisivi del campionato italiano per le prossime 3 stagioni, a Mediapro, noto gruppo audiovisivo spagnolo, fondato nel 1994, e dal 2014 presente in multipiattaforma, attraverso la produzione di Total Channel, e l’anno dopo con BeIN Sport, molti sono dunque gli eventi sportivi trasmessi dall’emittente di Barcellona. Con questa decisione, le squadre italiane potevano avere un canale proprio con continui contenuti di news ed approfondimenti, con gli abbonati a vedere un unico prodotto, da guardare anche sul digitale terrestre o su Internet.

Negli ultimi giorni erano però trapelati dei dubbi, da una parte le società di calcio avevano chiesto oltre un miliardo di euro al gruppo spagnolo, onde evitare provvedimenti, il tutto entro il 22 maggio, dall’altra la vertenza di Sky, l’emittente di Murdoch aveva infatti fatto ricorso, in quanto il bando per l’ottenimento dei diritti tv della Serie A fino al 2021, fosse riservato agli intermediari indipendenti, non il caso di Mediapro nella fattispecie, Mediaset aveva invece da tempo rinunciato.

La sentenza di oggi

Nella giornata odierna, il Tribunale di Milano ha accolto il ricorso presentato da Sky, motivando la scelta, in quanto il bando presentasse degli errori di formulazione, come nel caso dell’assegnazioni dei pacchetti, dichiarando tale operazione in contrasto con le attuali normative antitrust, motivo per cui è stato dichiarato annullato.

Le previsioni future ed i possibili scenari

Con questa decisione, tornano a sperare Mediaset e Sky, quest’ultima emittente, in particolare, si è detta soddisfatta della decisione avvenuta oggi dal Tribunale di Milano, dove è stato annullato il bando relativo all’acquisizione dei diritti tv della Serie A tra il 2018 ed il 2021, da vedere se Mediapro presenterà a sua volta un controricorso.