Dnipro-Lazio (Europa League 2015-16), a Porte Chiuse: Ufficiale

E’ ufficiale Dnipro-Lazio primo match dell’Europa League 2015-16 si giocherà a porte chiuse. Questa decisione è figlia delle intemperanze dei tifosi ucraini che, in occasione della semifinale di ritorno contro il Napoli dello scorso 14 maggio, invasero il terreno di gioco, utilizzando materiale esplosivo e intonando cori razzisti. Questo il comunicato della Lazio: “Si comunica che la gara di Uefa Europa League con il Dnipro del 17 settembre si svolgerà a porte chiuse”.

Sarà chiusa per un turno la Dnipro Arena, che tornerà ad aprire i propri cancelli in occasione della terza gara del girone il 22 ottobre contro i francesi del Saint Etienne.
Un vantaggio non da poco per la squadra di Pioli che deve sfruttare quest’assist dell’Uefa per uscire da una crisi nera iniziata con il tonfo di Leverkusen per poi continuare a Verona contro il Chievo. Assist che sembra arrivare proprio nel momento giusto, se la Lazio infatti dovesse battere l’Udinese e fare risultato in Ucraina arriverebbe con tutto un’altro morale alla partita del San Paolo di domenica sera che chiuderà la prima settimana europea dell’era Pioli.

EUROPA LEAGUE: TUTTE LE NOTIZIE