Dodò all'Inter in prestito dalla Roma: è Ufficiale

Dopo una trattativa lampo, emersa solo negli ultimi giorni, Dodò si trasferisce all’Inter in prestito dalla Roma. La notizia è ora ufficiale, con il comunicato comparso poco fa sul sito della Roma. Il brasiliano arriva a Milano con la formula del prestito biennale oneroso (1,2 milioni) con obbligo di riscatto a favore dei nerazzurri fissato a 7.8 milioni. Con l’arrivo dell’esterno classe ’92, Mazzarri ha ora completato il reparto degli esterni di difesa e di centrocampo che può contare anche su Jonathan, D’Ambrosio e Nagatomo.

Arrivato a Roma all’inizio lo scorso campionato, Dodò è un esterno sinistro moderno, capace di abbinare ottime prestazioni sia in fase offensiva che in fase difensiva. Può giocare indistintamente sia come quinto di centrocampo che come esterno basso in una difesa a quattro, ruolo che ha ricoperto a Roma dopo l’infortunio di Balzaretti. Infortunatosi al ginocchio durante la tournée statunitense di maggio, i problemi fisici sembrano ora risolti. Dodò, quindi, dopo aver superato le visite mediche, è pronto ad unirsi all’Inter e ad iniziare a lavorare coi compagni nel ritiro di Pinzolo.

Questo, nel dettaglio, il comunicato ufficiale della Roma: “L’AS Roma SpA rende noto di aver sottoscritto con l’FC Internazionale Milano SpA il contratto per la cessione a titolo temporaneo e biennale dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore J.R. Pires Ribeiro (Dodò), a fronte di un corrispettivo di € 1,2 milioni. L’accordo, valido per le stagioni sportive 2014/2015 e 2015/2016, prevede l’obbligo di acquisizione a titolo definitivo, condizionato alla 1^ presenza del calciatore in gare ufficiali della prima squadra, per un valore di € 7,8 milioni”.

Questo, invece, il comunicato ufficiale nerazzurro che annuncia l’arrivo di Dodò all’Inter in prestito dalla Roma: “F.C. Internazionale comunica di aver acquisito José Rodolfo Pires Ribeiro, detto Dodò, in prestito con obbligo di riscatto condizionato nel 2016. Il giocatore ha firmato un contratto fino al giugno 2019”.

TUTTO SU DODO’

Leggi anche–> Ecco chi è Dodò…