Empoli-Juventus, Giampaolo: "Possiamo giocarcela"

L’Empoli si prepara ad affrontare i campioni d’Italia in carica, in occasione della dodicesima giornata di Serie  A, in programma domani alle ore 15.00. Alla vigilia della sfida, è intervenuto in conferenza stampa Marco Giampaolo, che ha presentato così il match del “Castellani”: “Non possiamo parlare di cali di tensione, quella è una regola che vale sempre. Penso che sarà una partita molto complicata e non basterà nemmeno un’ottima prestazione, dovremo aggiungerci dell’altro. Penso che i problemi vengano messi in risalto in maniera diversa, a seconda degli obiettivi prefissati a inizio stagione. A loro non viene perdonato nulla nella condotta di un campionato. E’ una squadra che ha cambiato molto, ma ha tutti i numeri per tornare al vertice”.

Dubbi di formazione per l’ex tecnico del Siena: “La settimana è stata scandita da un certo tipo di lavoro, dovevamo ripristinare le energie. Non dobbiamo abbassare la guardia, la gestione degli aspetti psicologici è determinante. Un paio di scelte le devo ancora fare, molto dipenderà da come partire e come finire. Le caratteristiche dei miei giocatori possono orientare la partita, ho una notte per sbagliare di meno”.

Riccardo Saponara convive ogni giorno con le voci di mercato, che lo vorrebbe in un top club a partire da giugno 2016: “Lo vedo in una grande squadra, Empoli può essere la sua consacrazione finale. Lo può proiettare in una dimensione internazionale, lui ha le qualità per riuscirci”.

Nel 2009, fu addirittura vicino a sedersi sulla panchina bianconera: “Sono passati sette anni da quel giorno, non mi ricordo nemmeno più. Quando non ci si accorda è perché uno dice sì e l’altro no.La mia carriera non è certo cambiata per quell’episodio”.

TUTTE LE NOTIZIE SU EMPOLI-JUVENTUS