Esonero Allegri: il Milan incontra Filippo Inzaghi per la successione

Il Milan affonda anche a Reggio Emilia, nonostante la bella vittoria di domenica scorsa contro l’Atalanta che aveva illuso i tifosi che i mali peggiori mostrati dai rossoneri in questa stagione potessero considerarsi superati: 4 gol di Berardi e Milan che deve leccarsi le ferite, ma soprattutto iniziare a programmare un futuro senza Europa, a meno di clamorosi miracoli.

La soluzione che sembra ormai essere stata già presa dalla dirigenza porta all’esonero di Massimiliano Allegri: ha completamente perso il bandolo della matassa e non riesce più a dare equilibrio ad una squadra che certo non è scarsa e né inferiore a quelle che la precedono in classifica. Già nel post-partita di Reggio Emilia, Barbara Berlusconi ha tuonato contro l’allenatore, resasi conto di dover dare una scossa e soprattutto dover cambiare qualcosa anche per rispetto verso i tifosi che pagano biglietti, non a poco prezzo, per assistere alle gare dei rossoneri.

In tal senso c’è attesa per il comunicato del Milan che dovrebbe arrivare nella mattinata di oggi (lunedì), dopo che ci sarà l’incontro nella nuova sede e che ufficializzerà l’esonero del tecnico toscano e porterà alla guida tecnica della squadra Filippo Inzaghi che sta facendo grandi cose con la Primavera dei rossoneri: una scelta tardiva e che fosse arrivata prima avrebbe permesso di dare una scossa in tempi stretti, ora però c’è una stagione da salvare anche perché avanti le squadre corrono e l’Europa è davvero un miraggio.

Leggi anche -> Sassuolo-Milan 4-3: pagelle dei rossoneri, crollo difensivo

Leggi anche -> Panchina Milan, non solo Inzaghi: spazio anche per…