Espulsioni Serie A 2014-2015, Milan: Record di cartellini rossi

Mentre il Milan continua a sprofondare in classifica il gruppo rossonero ha conquistato, almeno per il momento, il triste primato per il numero di cartellini rossi rimediati in stagione. Con quelle di Suso e Bonaventura, certamente frutto di un arbitraggio a dir poco sconcertante, il Milan arriva a quota dodici espulsioni, una doppia cifra impressionante se si considera che lo stesso score si ottiene sommando il numero di espulsioni delle stagioni comprese tra il 2012 e il 2014. A questo si deve poi aggiungere che nella trasferta di Napoli De Sciglio si era reso protagonista dell’espulsione più veloce della Serie A.

La squadra rossonera si è quindi ritrovata per ben 11 volte (su 36 match disputati) in inferiorità numerica, si tratta del 30% degli impegni di campionato fin qui sostenuti. Ad allarmare è inoltre il fatto che il Milan non sembra eccellere in termini di pressione e aggressività che sarebbero sinonimi di una squadra determinata e combattiva e che, almeno in parte, giustificherebbe i tanti cartellini rossi. Empoli, Napoli, Verona, Juventus e Inter precedono i rossoneri in questa speciale classifica, segno allora che il primato di espulsioni dei rossoneri c’entra poco con la grinta e la voglia di lottare.

Insomma Milan decimato dagli infortuni prima, che a detta di Inzaghi hanno condizionato la stagione rossonera, ma anche dalle espulsioni di una squadra però molle e disattenta, capace solo di guadagnarsi un altro triste primato.

Leggi anche: