Euro 2016 Italia, Buffon: “Potremmo essere la sorpresa”

L’Italia potrebbe essere “la sorpresa” di Euro 2016, almeno questo è quello che si augura Gianluigi Buffon.

Sarà il numero 1 e il capitano dell‘Italia in occasione di Euro 2016 Gianluigi Buffon che, intervistato da Antonella Clerici a “Sogno Azzurro”, ha detto la sua riguardo gli Europei e la Nazionale Italiana per poi trattare anche altri argomenti legati alla sua carriera: “Abbiamo sicuramente una grande responsabilità di rappresentare il nostro Paese, – dice Buffon parlando di Euro 2016 – un Paese che per il calcio si scalda e che vive di calcio. Abbiamo vinto quattro Mondiali e un Europeo, per questo siamo un punto di riferimento. Non stiamo vivendo il nostro miglior momento, – ammette il portiere della Nazionale – ma quando nessuno si aspetta nulla, magari uno riesce a sorprendere”. 

Dieci anni fa l‘Italia vinceva i Mondiali di Germania e Buffon fu uno dei giocatori della nostra Nazionale a sollevare il trofeo: “Il sogno più grande di ogni calciatore, ma in finale ero talmente teso che non me la sono goduta quella serata. Non vedevo l’ora che finisse la partita”. Una carriera da numero uno in tutti i sensi: “Con il senno di poi dico che per poter fare una carriera come la mia devi superare tantissimi ostacoli e devi metterci del tuo”.

Tra le esperienze di Buffon c’è anche il campionato di Serie B disputato con la Juventus, retrocessa a seguito della vicenda legata al calcioscommesse: “È stata un’occasione, per me e per gli altri che sono rimasti, per dimostrare che a volte le parole vanno supportate anche dai fatti. Secondo me è stata una buona cosa andare in b con la Juve e far prevalere questo senso di appartenenza”.

Leggi anche: