Europa League 2015-16, Milan e Inter sperano nello Statuto Uefa

Per Milan e Inter potrebbe riaccendersi una speranza di partecipare alla prossima edizione dell’Europa League. La clamorosa indiscrezione rimbalza dalle pagine di Repubblica, secondo il quale l’Uefa, sulla base degli articoli 50 e 51 del proprio Statuto, potrebbe decidere di negare l’accesso alle competizioni europee a tutte quelle squadre coinvolte dal 2007 in “episodi di alterazione del risultato“. Torino e Sampdoria tremano, Milan e Inter sperano.

La Sampdoria nel 2012 era stata penalizzata di un punto, dopo il patteggiamento, e condannata a pagare una multa di 30.000 euro per la squalifica di Guberti, l’ex Roma che avrebbe preso parte ad un illecito sportivo riferito alla partita Bari-Sampdoria. Il Torino, che tuttavia ha partecipato all’ultima edizione dell‘Europa League, sempre nel 2012 era stato penalizzato anch’esso di un punto (con medesima ammenda) per la squalifica di Pellicori, sempre per illecito sportivo in merito ad un Siena-Torino della stagione precedente. Come detto però i granata hanno partecipato all’edizione 2014-15 dell’Europa League, fatto questo che lascia un cauto ottimismo in casa Sampdoria.

L’Uefa, in base al proprio Statuto, ha comunque tutta la facoltà di escludere la Sampdoria, e conseguenzialmente il Torino, dalla partecipazione europee, e visto il quasi certo forfait del Genoa (tagliato fuori dalla FIGC), Milan e Inter sperano in un clamoroso ripescaggio per un’inaspettata chiamata all’Europa.

TUTTE LE NOTIZIE SULL’EUROPA LEAGUE

Leggi anche: