Ex Inter, Mihajlovic: "Sarebbe un sogno allenare i nerazzurri"

L’attuale allenatore della Sampdoria, nonché ex giocatore ed ex vice allenatore dell’Inter ai tempi di Mancini, Sinisa Mihajlovic, ha rilasciato al Corriere della Sera un’interessante intervista nella quale ha parlato anche della squadra nerazzurra, uno degli amori sportivi della sua vita insieme a Stella Rossa, Sampdoria e Lazio.

Artefice della rinascita della Samp dopo il suo arrivo, Mihajlovic non è ancora sicuro di rimanere a Genova, anche perché potrebbe essere tentato dalla corte di altri club: “Avevo due sogni e li ho realizzati: il primo era allenare la Serbia, perché è il mio Paese e per me non ce n’è uno più bello al mondo; il secondo era allenare la Sampdoria, perché qui mi sono riscattato come giocatore e mi piace sempre pagare i miei debiti. I due sogni che mi restano da realizzare sono allenare Lazio e Inter. Lo sanno tutti. Ma non dico quando”.

Negli ultimi giorni si è parlato di un possibile esonero di Mazzarri per il prossimo anno. A Sinisa viene chiesto di mettersi nei panni di Thohir per questa decisione: Fossi Thohir confermerei Mazzarri, perché agli allenatori bisogna dare il tempo di lavorare”.

Infine, domanda fantacalcistica. Viene proposta a Mihajlovic una ipotetica formazione con calciatori nati nella ex Jugoslavia e gli viene chiesto se questa avesse mai speranze di arrivare tra le prime 4 al Mondiale. In porta Handanovic, in difesa Ivanovic, Savic, Nastasic e Kolarov, a centrocampo Behrami, Pjanic e Modric, davanti spazio a Ljajic, Dzeko e Pandev. In panchina, ovviamente, Mihajlovic che però farebbe un cambio in quest’undici: Preferisco Kovacic a Modric!”