Lantignotti a Milan Channel parla della sua ex squadra e del progetto cinese di costruire uno stadio di proprietà del club.

Christian Lantignotti, classe ’70, allenatore ed ex calciatore italiano, è cresciuto nel Milan, debuttando in Seria A con Sacchi come allenatore. Si è ritirato nel 2010 ed è diventato collaboratore tecnico nel Cesena.

Ha fatto un intervento telefonico a Milan Channel, parlando, come tifoso, dell’attuale situazione del club: “Mi dispiace molto vedere che al Milan non ci sono le idee chiare, cosa che prima non succedeva. Conoscendo Berlusconi, che è il primo tifoso del Milan, farà tutto negli migliori dei modi. Siamo abituati a un passato glorioso, quindi non è facile accettare certe prestazioni e certi risultati. In questo momento di ricostruzione è molto importante la società, così come la presenza di alcuni giocatori in grado di mostrare la strada giusta a tutti gli altri”.

L’ex rossonero ha poi continuato da allenatore parlando di calciomercato: “ Il centrocampo milanista ha poca qualità e poca personalità, è il reparto che ha più bisogno di intervento. La qualità in mezzo al campo servirebbe come il pane al Milan. Locatelli? L’ho visto giocare con la Primavera e mi ha fatto una grande impressione. Al Milan devi crescere piano piano, serve una rosa che lo,possa aiutare ad inserirsi. Lui ha grandi qualità, ma è giovane e come tutti i giovani hanno anche bisogno di sbagliare ogni tanto“.

Infine l’ex rossonero ricorda con nostalgia il tempo passato nel club di Milanello: “Ho un bellissimo ricordo della vittoria della Coppa dei Campioni con il Milan, l’emozione è inspiegabile, fu qualcosa di incredibile. Vincere due volte di fila è molto difficile, con quella formula non potevi sbagliare neanche una partita visto che non c’erano i gironi come ora, che secondo me è un po’ più facile. San Siro è uno degli stadi più belli al mondo, quando sento che Milan e Inter vorrebbero cambiare stadio mi viene da piangere al pensiero. Milano merita di ospitare un evento del genere“.

LEGGI ANCHE:
Calciomercato, Negredo Apre al Milan: c’è anche l’Inter?
Champions League 2016: Lo spettacolo dell’Unicredit Tower