Fallimento Messina Calcio, Condannati i Franza

Condannati alcuni ex-dirigenti del Messina, coinvolti nel fallimento della società calcistica nel 2008.

Giunge al termine la vicenda giudiziaria che ha visto coinvolti gli ex dirigenti dell’Fc. Messina, scaturita dal fallimento della società nel 2008. Vincenzo e Pietro Franza, Francesco Cambria, presidente della Cofimer. Erano accusati dì bancarotta fraudolenta e false comunicazioni sociali.

Vincenzo Franza è stato condannato a 4 anni e sei mesi, il fratello Pietro a 4 anni, Cambria a 3 anni e sei mesi. I due fratelli Franza e Cambria sono stati condannati soltanto per tre delle accuse contestate, assolti pienamente dagli altri capi di imputazione.

Assolti, perché il fatto non costituisce reato, i sindaci Stefano Galletti e Carmelo Cutrì, ma anche il presidente del collegio sindacale, Domenico Santamaura. L’indagine della guardia di finanza ha riguardato la gestione della società giallorossa e la decisione di non iscrivere l’Fc Messina al campionato di Serie B 2008/2009.