Ferrero Condannato: decade Presidente della Sampdoria?

Massimo Ferrero, sebbene abbia patteggiato, è stato condannato dal Tribunale di Busto Arsizio a 22 mesi e questo potrebbe far decadere la carica di presidente della Sampdoria. La notizia ha del clamoroso, ma ciò è quanto previsto dalle norme federali. Queste infatti parlano chiare e difficilmente si potrà trovare un’altra strada.

La condanna a 22 mesi per il crac della compagnia aerea Livingston potrebbe costare quindi a Massimo Ferrero anche la presidenza della Sampdoria. L’articolo 22 bis delle norme federali non lascia infatti spazio a dubbi: coloro che vengono condannati a oltre un anno non possono assumere la dirigenza di nessun club e, qualora siano già presidenti, la loro carica decade.

Ferrero, che è già presidente della Sampdoria, dovrebbe quindi lasciare il proprio incarico in quanto condannato a 22 mesi (un anno e dieci mesi) per il fallimento della Livingston, decisamente troppo a leggere le norme federali. Stando così le cose, adesso Ferrero dovrebbe “autodenunciari”alla Procura Federale che quindi provvederà alla decadenza del presidente blucerchiato; se Ferrero non dovesse procedere il tal direzione, rischierebbe anche il deferimento. Insomma la Sampdoria potrebbe aver presto un nuovo presidente.

Leggi anche: