Video Lite Allegri-Sconcerti: Finale Coppa Italia 2018

Diverbio tra l'allenatore della Juventus ed il giornalista della Rai nel dopo partita dell'incontro

Serata di festa per la Juventus che cala un poker al Milan e porta a casa la Coppa Italia. Al termine della gara la lite tra Massimiliano Allegri ed il giornalista Mario Sconcerti. Intervistato ai microfoni di Rai Sport, il giornalista ha chiesto al tecnico toscano se dopo aver vinto Sette Scudetti consecutivi e altri successi, s’iniziasse ad avvertire un pericolo di crollo in casa Juve e se ci fosse dunque qualcosa che potesse incrinarsi. Secca e colma d’ira la risposta di Allegri che ha risposto: “La Juventus deve crescere sempre, quando arrivai c’era la paura di non passare il primo turno di Champions League. Bisogna vivere con semplicità ogni momento, il calcio è semplice, bisogna capire i momenti e gestire poi gli stimoli, poi viene tutto il resto. Credo che non bisogna parlare solo di tattica e robe, bisogna far capire ai corsi che il calcio non è solo teoria ma anche pratica”.

Da Galeone ho imparato la semplicità

Parole di elogio del tecnico toscano rivolte a Giovanni Galeone, quale suo mentore nella crescita di allenatore: “Il calcio è una cosa semplice. Quando hai la palla devi attaccare, quando non l’hai devi difendere. A me fortunatamente Galeone ha insegnato la semplicità, qui sembra che si debba mandare i missili sulla Luna. Sono cose da chi non capisce di calcio”.

Football Soccer – Juventus v AS Roma – Italian Serie A – Juventus stadium,Turin, Italy – 17/12/16 – Juventus’ coach Massimiliano Allegri before the match against AS Roma. REUTERS/Tony Gentile

I motivi del contendere

E’ quindi da escludere, stando alle parole di Allegri, qualsiasi incrinatura in casa Juventus. “Cosa c’è di incrinato in una squadra che vince da tanti anni? Niente. Al massimo non si arriva mai, per me nulla  è impossibile, al massimo non si arriva perché ho perso le finali di Champions. Non sento che questa Juve è vicina alla fine, io mi diverto ad allenare. Abbiamo vinto e l’anno prossimo sarà un’altra stagione da giocare e provare a vincere. Fate domande assurde. Purtroppo vedo che la gente è permalosa, è quindi una battaglia persa. Il calcio è come il Monopoli ed è pieno di imprevisti. Ho idee diverse dalle vostre”.

Le immagini della discussione con Sconcerti

Il giornalista ha poi cercato di giustificare le parole di Allegri con la battuta “Capisco, che sei stanco”. Una battuta alla quale il tecnico ha ribattuto: “Io non sono stanco, sono lucido, a differenza vostra che quando fate le domande non lo siete. Ma sai quanta pazienza che ho da vendere? Non hai idea e vi aspetto tutti lì”. Stizzito e infuriato il tecnico si è poi tolto l’auricolare e il microfono, sottraendosi ad altre ulteriori domande esclamando: “Me ne vado, fanno certe domande…“. Vediamo adesso il video della lite tra Allegri ed il giornalista Sconcerti nel dopo partita della finale di Coppa Italia di ieri sera.