Flop Matias Silvestre: il difensore verrà ricordato tra i "bidoni" del Milan

Al suo arrivo al Milan, Adriano Galliani espresse enorme gioia e soddisfazione per l’aver acquistato uno dei difensori migliori degli ultimi anni in serie A e che cercava il rilancio dopo la nefasta stagione all’Inter. Parliamo di Matias Silvestre, difensore centrale argentino da cui tutti, tifosi e staff tecnico, si aspettavano moltissimo, anche considerando le sue precedenti esperienze a Catania e Palermo dove si era confermato uno dei migliori nel suo ruolo.

Eppure in rossonero ha vissuto una stagione altrettanto infelice quanto quella vissuta sull’altra sponda del naviglio: 4 presenze appena, condite anche da un gol, a Parma. Il calciatore ha subito tanti, forse troppi infortuni, nonostante sarebbe potuto diventare molto utile nella fase tra dicembre e febbraio in cui, oltre ai vari acciacchi di Zapata, De Sciglio e Mexes, si sono aggiunte prestazioni non esaltanti della retroguardia rossonera.

Il suo futuro è già segnato: tornerà all’Inter, proprietaria del suo cartellino, e Seedorf ha dimostrato di non credere in lui, anche per via di una pessima tenuta fisica, preferendogli sempre Zaccardo. Un calciatore che è destinato ad essere ricordato tra i più grandi “bidoni” passati per San Siro, anche se in questo caso nessuno ha mai avuto modo di valutarne le effettive qualità tecniche.

Leggi anche: