Flop ten dei migliori marcatori dell'Europa League finiti nel dimenticatoio

L’Europa League, ex Coppa Uefa, negli ultimi anni ha perso di valore rispetto alla Champions League, ex coppa dei Campioni: all’interno della competizione vi erano ottime squadre e calciatori che hanno scritto la storia del calcio, con l’allargamento del numero di partecipanti e quindi l’inserimento di paesi dove il calcio non è il primo sport praticato, la seconda coppa d’Europa è diventata spesso una vetrina soprattutto economica per la Uefa, anche se rimane tutt’ora il secondo trofeo più ambito in ambito internazionale.

Noi di calcionow.it abbiamo raccolto una top 10 dei migliori marcatori delle passate edizioni che poi non hanno avuto successo, o meglio non hanno mai inciso nel panorama calcistico. Al decimo posto si posiziona Van Hooijdonk del Feeyenord, vincitore nel 2001-2002, forse l’unico che è stato un buon giocatore rispetto agli altri. Nono posto per Vagner Love del CSKA Mosca che vinse il premio nel 2008-2009.  Ottava posizione per Kanouté del Siviglia, vincitore nel 2005-2006, sembrava potesse essere l’astro nascente del calcio spagnolo ma dopo quel trofeo non è più apparso su palcoscenici importanti.

Al settimo posto troviamo Pandiani dell’Espanyol, la squadra spagnola arrivò al secondo posto nell’edizione 2006-2007, ma poi di Pandiani non si ebbe più notizia. Sesto posto per Pogrebnyak, vincitore nel 2007-2008, poteva essere un nuovo talento della nazionale russa ma il suo nome non ha più inciso in competizioni del genere.

Quinta posizione per Derlei del Porto, vincitore nel 2002-2003 e sicuramente non uno dei calciatori più rappresentativi della squadra portoghese. Quarto posto in ex equo come l’edizione del 2003-2004, quando vinsero la scarpa d’oro della Coppa Uefa Sonny Anderson del Villareal e Kezman del PSV.

Medaglia di bronzo per Arveladze, forse l’unico giocatore georgiano ad aver vinto una classifica marcatore di Coppa Uefa, lui trionfò con la maglia dell’Ajax nel 1997-1998, ma nessuno si ricorda di lui. Secondo posto ancora in ex equo per Kuzba del Losanna e Nikolaidis dell’Aek Atene, loro vinsero invece nel 2000-2001.

Medaglia d’oro per Libor Kozak, conoscenza del calcio italiano, ha vinto l’anno scorso con la Lazio, quest’anno è stato ceduto all’Aston Villa dove non sta incidendo. La storia potrebbe continuare perchè quest’anno al primo posto vi è Jonathan Soriano del Salisburgo, calciatore che ha fatto il suo exploit quest’anno in coppa, ma fra qualche anno di lui potrebbe rimanere un fievole ricordo.

Leggi anche –> Juve-Benfica: Tevez diffidato in semifinale come Nedved nel 2003
Leggi anche –> Juventus-Benfica, probabili formazioni: torna Vidal; Tevez-Llorente in attacco