VOTA QUESTA NOTIZIA

Sebastian Vettel vince il Gp di Ungheria 2015 del mondiale di Formula 1. Una vittoria splendida e attesa per la Ferrari, che giá quest’anno aveva vinto in Malesia sempre col tedesco pluricampione del mondo. Una gara spettacolare per le rosse sin dalla partenza, con Vettel che dalla terza posizione in griglia balza in testa passando dall’esterno, e con Raikkonen che da quinto sfrutta l’indecisione delle due Mercedes e si ritrova subito secondo. Pessima partenza di Rosberg e ancor più sconcertante quella di Hamilton, che perde molte posizioni salvo poi recuperarle nel corso della gara.

Al 43esimo giro l’episodio che può cambiare il corso del gran premio. L’ala di Hulkemberg collassa in pista e deve entrare la Safety Car. Così, le Ferrari sono costrette a perdere tutto il vantaggio accumulato sugli avversari. Inoltre, Raikkonen accusa una perdita di potenza al generatore che danneggia la sua performance. Alla ripartenza, Rosberg supera Raikkonen ma il compagno Hamilton rompe l’alettone posteriore dopo una collisione (anche un drive throught per lui) e compromette definitivamente la propria gara. Nel finale incredibile collisione per Ricciardo e Rosberg che, rispettivamente terzo e secondo, escono di scena quando ormai si stavano avvicinando al campione della scuderia di Maranello. Così, Vettel va a vincere il Gp di Ungheria 2015 per la gioia di tutti gli italiani appassionati di Formula 1.

Leggi anche: