Il vice presidente del senato Maurizio Gasparri ha parlato ai microfoni di TMW Radio di Roma, Leicester e Milan.

Gasparri si è esposto sulla possibile cessione del club rossonero ha dichiarato:” Ho parlato con Berlusconi. Lui è intenzionato a vendere, c’è un passivo di quasi 100 milioni all’anno. Ha fatto vincere tantissimo al Milan e il suo ciclo si sta chiudendo. Vuole però che il club finisca in mani affidabili, i nuovi acquirenti devono garantire al Milan i successi del passato. Chi prenderà il Milan dovrà essere in grado di far tornare grande la società”.

Poi ha parlato della Roma e della questione Totti, che secondo lui “ è stata gestita in maniera catastrofica. Il capitano giallorosso non doveva essere trattato così, essendo un simbolo e avendo dato tutto alla società”. Infine il vice presidente ha parlato del Leicester e dell’impresa di Ranieri: “ho seguito il Leicester come tutti davanti alla televisione. Il tecnico non aveva mai vinto un campionato: è stato un simbolo di semplicità. Anche la sua vicenda resterà nella leggenda, perché senza grandi mezzi e grandi ricchezze ha fatto una vera e propria impresa. Ha sempre avuto stile nella sua carriera, una bella storia che onora un calcio che spesso viene citato solo per gli scandali. I gol di Totti col Torino e la vittoria del Leicester sono spot“.