Gasperini contro l’Inter: “Giudicato incapace da incapaci”

Che tra Gasperini e l’Inter non scorresse buon sangue è fatto assodato. Anche a distanza di quattro stagioni, la rabbia del tecnico genoano nei confronti della società nerazzurra non cenna a placarsi. L’unico sentimento che lega ancora il tecnico e l’Inter è la rabbia, una rabbia che si eleva al quadrato e diventa rancore e ad ogni occasione il Gasp non perde tempo e sottolinea alla società milanese l’errore che fece quattro anni fa ad esonerarlo. Reduce del successo contro il Milan, ecco colta la palla al balzo e pronte nuove parole al veleno nei confronti dell‘Inter: “Sono stato giudicato incapace da persone incapaci. A Milano ho visto roba scadente”. 

Lo dimostra la classifica, lo dimostrano i numeri, e con i numeri c’è poco da fare, comandano loro. Sesto posto per il Genoa e nono per l’Inter. Cinquanta i punti dei rossoblù, 48 quelli dei nerazzurri, Certo, sono solo due, ma ricordiamoci chi è l’Inter e chi il Genoa. Forte dei recenti risultati, della classifica, dei punti di distacco, Gasperini si fa forza e attacca, sfonda le barriere della cortesia e sputa sul suo passato, breve, nerazzurro: ” Sono stato giudicato incapace da gente incapace, a Milano ho trovato molto incapacità. Ho visto roba veramente scadente a Milano“.