Genoa-Fiorentina, Formazioni e Pronostico

Andiamo a vedere le formazioni di Genoa e Fiorentina e a soprire quale tra le due è la favorita per la vittoria finale

VOTA QUESTA NOTIZIA

Domenica con inizio alle 15:00, allo stadio Luigi Ferraris, il Genoa capolista sfida una Fiorentina vogliosa di mettere a tacere le critiche ricevute: ecco le formazioni e il pronostico.

La partita che si disputerà a partire dalle ore 15:00 al Luigi Ferraris di Genoa tra i padroni di casa e la Fiorentina sarà sicuaramente una sdida molto piacevole da vedere, dato che i 22 calciatori in campo (più le riserve) sono tutti giocatori di ottimo livello.

Ma quali sono i calciatori che probabilmente scenderanno in campo dall’Inizio? Andiamo ora a scoprire le probabili formazioni.

Genoa (3-4-3): Perin; Izzo, Burdisso, Munoz; Lazoviz, Rincon, Miguel Veloso, Laxalt; Nithcam, Pavoletti, Ocampos.

Fiorentina (4-2-3-1): Tatarusanu; Tomovic, G.Rodriguez, Astori, Milic; Borja Valero, Badelj; Bernandeschi, Ilicic, C.Tello, Kalinic.

Questa partita è aperta a qualunque risultato, anche se stando a tutte le agenzie di scommesse, la squadra favorita per la vittoria finale è il Genoa.

La quota più alta per la vittoria del Genoa viene data da Bet365, che la da 2.63, mentre quota più bassa viene data da William Hill, che la da 2.40.

La quota più alta per quanto riguarda il pareggio, viene data dalle agenzie di scommesse: William HillEurobet888.IT, Snai, GazaBet e Sisal Matchpoint, che la quotano a 3.20, mentre la più bassa è data da: Bet365, PeddyPower e BetClic che danno il pareggio a 3.00.

Infine per quanto riguarda vittoria della Fiorentina, la quota più alta è data da William Hill Bet365, che la danno a 3.00, invece la quota più bassa viene data da Eurobet, che la da a 2.80.

Leggi anche:

Articolo precedenteMilan-Udinese, Formazioni e Pronostico
Articolo successivoPalermo-Napoli, Formazioni e Pronostico
Nato il 2 maggio 1987 nella città di Avellino, il suo pensiero è che la verità va ricercata e non creduta, per questo vorrebbe aprire gli occhi a più persone possibili; inoltre è vegano, dato che secondo lui: "Portare dolore e morte (soprattutto senza validi motivi) è un atto di assoluta malvagità e crudeltà, a prescindere se lo si fa nei confronti di una persona o di un verme", per questo vorrebbe convincere più persone possibili a diventare vegane.