Genoa-Inter 3-2, Gasperini: “Un delitto non andare in Europa”

Il sogno Europa continua per il Genoa di Gasperini. Bellissima la vittoria sull’Inter di Mancini e quinto posto momentaneo in classifica. Uefa permettendo, il Grifone è pronto a spiegare le ali e volare in Europa League nella prossima stagione. Gasperini ne è consapevole e così ha dichiarato a fine gara ai microfoni di Sky:E’ un momento bello, come la promozione in A insieme al Napoli o il quarto posto, ma questa è un’altra grande gioia. Sarebbe un delitto non andare in Europa, la squadra ha fatto qualcosa di notevole, siamo partiti senza ambizioni ed invece siamo molto in alto“.

La vittoria è figlia del gioco di squadra, una squadra che non è formata da grandi campioni, ma: “La squadra ha sempre fatto buone prestazioni, molti non credevano in noi, ed ora stiamo riuscendo ad essere anche più concreti in attacco. Ringrazio i giocatori, non abbiamo i Milito e Thiago Motta, ne abbiamo cambiati tanti, ma i nuovi si sono inseriti subito ed hanno superato tutte le vicissitudini”. 

Non poteva mancare la stoccata finale alla sua ex squadra, e ad oggi il rancore non si è mai placato, anzi. La vittoria è tutta frutto del destino: “Inter? L’esperienze negative aiutano lo stesso, ma l’Inter in quel momento non mi aiutò e rischiai di bruciarmi la carriera. A Genova però ho ripreso il discorso, era destino così“.

GENOA-INTER 3-2: GLI HIGHLIGHTS