Secondo turno infrasettimanale di questa stagione che il Napoli giocherà allo stadio Marassi contro il Genoa. Il pareggio in casa contro l’Inter ha mostrato un po’ di stanchezza in alcuni degli uomini chiave di Sarri: mercoledì sera non è da escludere un po’ di turnover soprattutto nella mediana. I padroni di casa invece, con quattro punti conquistati nelle ultime due gare, sembrano in netta crescita rispetto ad inizio stagione, soprattutto dal punto di vista fisico.

Turnover a centrocampo: fuori Jorginho e Allan dentro Diawara e Zielinski. In pole anche Ounas

Maurizio Sarri è uno che in questi anni a Napoli ha dimostrato di essere molto scettico sul turnover ma in questo caso, dopo le gare con Roma, Manchester City ed Inter, qualcuno dovrà pur tirare un po’ il fiato. Uno di questi è sicuramente Allan che mercoledì sera lascerà il posto ad uno tra Zielinski o Rog. Stessa cosa dicasi di Jorginho che sarà sostituto da Diawara. Ci sarà invece il capitano Marek Hamsik: le molteplici sostituzioni sono il segnale di quanto Sarri preferisca farlo dargli qualche minuto in meno a fine partita per poter sempre contare su di lui.

In attacco scalpita Ounas che potrebbe andare a sostituire sia Callejon che Insigne anche se ci sembra al quanto improbabile che il tecnico del Napoli decida di privarsi di uno dei suoi tre tenori. Il terzo riferimento offensivo sarà Dries Mertens, rimasto a secco di gol nelle ultime due di Serie A. In difesa l’unica novità sarà Chiriches al posto di Albiol.

Genoa a caccia del terzo risultato utile consecutivo: ancora panchina per Lapadula

Il pareggio al San Siro contro il Milan ha dato un forte scossone alla panchina di Montella ma ridato verve agli uomini di Ivan Juric. Il Genoa dopo una fase iniziale nettamente al di sotto delle proprie potenzialità ora sembra in netta ripresa: quattro punti conquistati nelle ultime due gare. Contro il Napoli il tecnico dei grifoni si affiderà ancora una volta alla coppia d’attacco Taabarat-Galabinov con Lapadula che potrebbe entrare a partita in corso.

Centrocampo a cinque con Veloso, Omeonga e Bertolacci in zona centrale. Sulle fasce ci saranno Laxalt a sinistra e Lazovic, in vantaggio su Rosi, a destra. Difesa a tre con Izzo, ritornato titolare dopo la lunga squalifica per calcio scommesse, Zukanovic e Rossettini. In porta ci sarà Perin, questa osservato speciale dai dirigenti del Napoli: lui uno dei possibili sostituti di Reina.

PROBABILI FORMAZIONI:

Genoa (3-5-2): Perin, Izzo, Rossettini, Zukanovic; Laxalt, Omeonga, Veloso, Bertolacci, Laxalt; Taarabt, Galabinov. Allenatore: Ivan Juric.

Napoli (4-3-3): Reina, Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Insigne, Mertens. Allenatore: Maurizio Sarri.