Genoa – Torino 1 – 2: Sintesi della gara

Il Torino di Walter Mazzarri onora il campionato con una vittoria al Marassi che mancava da ben 37 anni. Mazzarri recupera Belotti che parte dal primo minuto sostenuto da Falque e Berenguer. Spazio a Milinkovic-Savic tra i pali al posto di Sirigu. Nel Genoa, Ballardini  lancia dal primo minuto Pepito Rossi. Ultima gara per Mattia Perin in maglia rossoblu, è infatti ormai certo il suo trasferimento alla Juventus o al Milan.

Cronaca della gara

Partenza sprint dei granata. Al 3′ N’Koulou recupera un pallone e serve Berenguer che però non riesce a stoppare. Tre minuti dopo la prima azione dei padroni di casa con Pereira che crossa al centro a cercare Lapadula che però manca l’impatto con in pallone. Alla mezz’ora azione manovrata magistralmente dai granata con Berenguer che serve Belotti in area di rigore. Il Gallo mette il pallone al centro per Iago Falque che insacca alle spalle di Perin.

Al 36′ scontro tra Bonifazi e Izzo. Il giocatore rossoblu ha la peggio e al 38′ a lasciare il campo. Al suo posto Omeonga. Nel finale di primo tempo il Torino prova a cercare il raddoppio ma la difesa del Genoa fa buona guardia. Finale di primo tempo con i granata in vantaggio.

Ripresa

Genoa immediatamente in attacco con il Torino che attende e riparte. Al 6′ ci prova Laxalt con un tiro dalla distanza che si spegne sul fondo. Sul fronte opposto al 10′ cross al centro per Belotti che colpisce di testa ma il pallone termina fuori. All’11’ Omeonga serve Medeiros che va alla conclusione ma la palla termina lontano dalla porta difesa da Milinkovic-Savic. Al 14′ Ansaldi si smarca e mette al centro il pallone per Baselli che batte Perin. Raddoppio dei granata. Reazione dei padroni di casa al 19′ con Pereira che dalla destra crossa al centro per Laxalt che mette di poco fuori il pallone. Al 34′ Buraschi in contropiede serve a destra Pereira che crossa al centro per Pandev che approfitta di un errore difensivo dei granata e riapre la gara. Al 37′ secondo giallo e doccia anticipata per Ansaldi che al limite dell’area di rigore stende Omeonga. Al 43′ ultima azione dei grifoni con Pandev che entra in area di rigore e calcia un pallonetto che tocca la traversa e termina sul fondo.

Conclude con una vittoria il “campionato dei rimpianti” per il Torino di Walter Mazzarri. Tanta, infatti, la delusione per il mancato raggiungimento dell’Europa League. Ora bisognerà pensare alla prossima stagione. Per il Genoa di Davide Ballardini una tranquilla salvezza raggiunta già con molte giornate d’anticipo soprattutto dopo il disastroso inizio di campionato che portò all’esonero di Ivan Juric e all’arrivo in panchina di Ballardini.

Formazioni:

GENOA: Perin; Biraschi, El Yamiq, Izzo; Pereira, Bessa, Veloso, Bertolacci, Laxalt; Medeiros, Lapadula. Allenatore: Davide Ballardini.

TORINO: Milinkovic-Savic; Nkoulou, Bonifazi, Moretti; De Silvestri, Baselli, Rincon, Ansaldi; Falque, Berenguer; Belotti. Allenatore: Walter Mazzarri.