Gerson Roma-Frosinone: torna in Brasile a Gennaio?

Quella del talentino brasiliano Gerson  è una vera telenovela in onda fra Rio e l’Italia. La Roma lo vorrebbe girare al Frosinone, ma lui rifiuta e vorrebbe tornare in Brasile già questo Gennaio.

In realtà ad opporsi all’ipotesi di un periodo in prestito in provincia è stato il padre, suo procuratore e protagonista delle trattative grazie alle quali la Roma lo prelevò questa estate dalla Fluminense.

Gerson, classe 1997, in precedenza era stato opzionato dal Barcellona, nientedimeno, ma Sabatini in estate versò la somma necessaria a svincolarlo, cioè 18 milioni, poiché lo considera un autentico fenomeno.

Però la Roma non aveva posti liberi per extracomunitari in rosa, e quindi progettava di prestarlo sei mesi al Frosinone. Oltre a farsi le ossa nel nostro campionato, così diverso da quello dal quale proviene, la permanenza in Ciociaria avrebbe, ai fini del regolamento,  trasformato in comunitario il cartellino di Gerson. Questo spiega perché non è stata smentita l’ipotesi che la Roma avrebbe versato nelle casse del Frosinone 1,5 milioni per il servizio.

Nel frattempo, la Roma ha concluso l’acquisto, sempre in vista della prossima stagione, del portiere Alisson, 21 anni e un futuro nell’undici del Brasile. Con ciò, dato il rifiuto di Gerson nei confronti del Frosinone, in vista della prossima stagione la società giallorossa, in termini di regolamento, ha esaurito sin d’ora ogni ulteriore spazio in rosa per extracomunitari. Considerando che quello sudamericano è il mercato d’elezione del ds Sabatini, non soprendono le critiche e le polemiche in ordine ad una gestione tanto goffa della vicenda Gerson. E le polemiche in casa Roma quest’anno sono di routine.

Gerson intanto è in procinto di tornare a casa: a Trigoria lo rivedranno a luglio per la nuova stagione.

Leggi anche: