Gestione Stadio San Siro, Milan e Inter sospendono le relazioni con il Comune

Milan e Inter hanno sospeso le relazioni con il Comune di Milano per la gestione dello stadio San Siro. Questo riferisce oggi Milano e Lombardia, inserto della Gazzetta dello Sport. Abbandonata dal Milan, quasi del tutto, l’idea del nuovo stadio (si attende solo l’ufficialità), ormai il futuro sembra essere la co-gestione dell’attuale impianto, ma anche in questo caso non mancano i problemi.

Dopo che è saltato l’incontro del 16 settembre tra le due società e il Comune, dove si doveva discutere appunto del futuro di San Siro, anche l’appuntamento di ieri non si è svolto, e non se ne svolgeranno altri sulla questione fino a maggio 2016, quando a Milano ci saranno le elezioni comunali e anche la finale di Champions League. Le parti in causa si vedranno solamente per verificare lo stato di avanzamento dei lavori in vista della finale.

Ma perché è saltato l’incontro sulla gestione futura di San Siro? A quanto pare, le due società non hanno gradito il fatto che l’amministrazione comunale abbia diffuso ai mass media la possibilità di concedere diritto di superficie del Meazza, anziché informare direttamente loro in privato. Da qui, la decisione di sospendere ogni discorso sulla questione, affinché non diventi argomento elettorale. Dunque, la questione diviene sempre più intricata, e l’unica certezza sembra essere quella che Milan e Inter continueranno a dividere la stessa casa per molti anni ancora.

Leggi anche: