Gino Corioni Morto: portò al Brescia Baggio, Hagi e Guardiola

©Lapresse 29/01/2009,Brescia,Italia Sport il calciatore Davide Possanzini è stato squalificato per 1 anno , per non essersi presentato al controllo antidoping di qualche mese fa Nella foto: pres. Corioni conferenza stampa

E’ morto a 78 anni Gino Corioni. Lo storico presidente del Brescia, è restato in sella per 22 anni, verrà ricordato dai tifosi delle Rondinelle soprattutto per gli acquisti di Baggio, Hagi e Guardiola. Prima però di diventare numero uno del Brescia, lo era stato del Bologna e anche qui aveva fatto bene visto che riuscì a portare la squadra felsinea in Coppa Uefa dopo averla fatta risalire dalla Serie B: era l’anno di grazia 1985. Corioni che da tempo soffriva di un male difficile da combattere è legato però al Brescia. I tifosi infatti lo ricordano per le sue imprese di portare in una piccola città di provincia campioni del calibro di Baggio, Hagi e Guardiola.

L’anno di grazia è il 2001 quando con Mazzone in panchina e Baggio che incantava in campo riuscì a sfiorare l’accesso all’Europa. Poi il lento declino che culmina con la crisi che colpisce la sua società fino ad arrivare a febbraio 2005 quando cede il pacchetto di maggioranza alla Ubi Banca che lo aveva aiutato a salvare la squadra di calcio lombarda. Questa mattina la tragica notizia della morte nella notte di Gino Corioni all’età di 78 anni. L’ultima icona di un calcio che non c’è più.

Leggi anche: