Giocatori Milan, Alessandro Matri: ''Mi auguro che il 2014 sia il mio anno''

Ieri sera in occasione del derby tra Inter e Milan, è arrivata l’ennesima prestazione anonima di Alessandro Matri. Entrato a secondo tempo inoltrato al posto del compagno Saponara, Matri non è riuscito a trovare il dialogo giusto con Balotelli e non è riuscito a lasciare il segno nemmeno questa volta.

Al termine del match, l’ex bianconero ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Milan Channel durante la quale non ha nascosto la sua delusione: ”Non meritavamo la sconfitta. C’è da concretizzare le cose. Da quello che so siamo la squadra che fa più possesso palla. Sono dati, però, che contano poco. La classifica l’abbiamo lì, sotto gli occhi. Dobbiamo realizzare la cosa. Si vive alla giornata, ma dobbiamo cercare di dare il massimo”.

Matri Gol Parma

Matri si sofferma, poi, sulla prestazione dei rossoneri e sulla buona condizione fisica che, nel secondo tempo, ha lasciato posto alla stanchezza dando spazio al vantaggio nerazzurro: “Verso la fine eravamo un po’ più stanchi. Purtroppo abbiamo subito questo gol… Dal campo ci sono sensazioni diverse”.

Conclude l’intervista auspicando ad un 2014 migliore per se stesso e per il Milan: ”Mi auguro che il 2014 sia il mio anno. Ho voglia di riscattarmi, qui non hanno ancora visto il mio valore. Spero sia un 2014 migliore per me e per la squadra. Sono momenti così, che devono passare. Quando ci sono questi momenti ci stai male. Passerà”.

Leggi anche -> Inter-Milan 1-0, Allegri: ”Non ho niente da rimproverare ai ragazzi”

Leggi anche -> Inter-Milan 1-0: Bonera-Zapata coppia difensiva convincente