Giocatori Milan, Muntari protagonista nel bene e nel male

Sulley Muntari è un giocatore tanto amato quanto odiato. Infatti il principale motivo di astio nei suoi confronti da parte di molti tifosi dell’Inter in particolare, è derivato dal passaggio dalla Milano nerazzurra alla Milano Rossonera, ma purtroppo è oggetto spesso, come ultimamente capita, di ululati razzisti. Nel Milan il giocatore ha trovato anche una veste di goleador, non solo in Campionato, ma anche in Champions, però non è sempre molto apprezzato dal tifoso rossonero.

Il ghanese è criticato molto per il suo modo di giocare, la generosità e il temperamento in campo, spesso lo portano ad esagerare. Infatti è protagonista di liti accese in campo, non solo per interventi irregolari ai danni degli avversari, ma il più delle volte per reazioni violente che lo portano all’espulsione. Proprio il cartellino rosso rimediato nei minuti finali contro l’Inter nell’ultima partita, gli consentono di detenere, insieme al capitano della Roma Francesco Totti, un primato poco dignitoso, quello di essere stati allontanati dal rettangolo di gioco undici volte.

Derby Milano

 

Alla ripresa del campionato per la squalifica di 3 giornate rimediate per un pugno dato al giocatore dell’Inter Kuzmanovic, salterà la partita in casa con l’Atalanta, la trasferta insidiosa con il Cagliari e quella in casa con il Bologna, bisognosa di punti. Nonostante i continui richiami da parte della società rossonera, condita da sanzioni, il suo carattere troppo irruento è rimasto sempre lo stesso. Proprio per questo motivo non è da escludere una sua partenza già a gennaio se ci saranno offerte concrete, giocatore particolarmente apprezzato dai club della Premier League.

Leggi anche -> Milan, il video degli auguri di Natale dei calciatori

Leggi anche -> Crisi Milan, Galliani: “Sarà un 2014 diverso…”