Giovani Inter, Mel Taufer talento cristallino (Video)

Mel Taufer, o meglio, chiamiamolo Melkamu, col suo nome al completo, che in Aramaico, significa “sua bellezza”, forse un nome calcisticamente profetico, viste le qualità tecniche di chi lo porta. Nasce a Gondar, in Etiopia, l’8 Febbraio 1998, a soli tre anni però viene adottato da una famiglia Bresciana. In tenera età inizia a fare nuoto, non poteva essere tesserato con la squadra del suo paese; così, inizia a sei anni a giocare a calcio nel Palazzolo, a otto anni passa all’Inter.  Veste la maglia nerazzurra sin dai Pulcini B;  diventa col tempo un giocatore universale e moderno che a centrocampo sa giocare un pò ovunque, e che sa far bene tutte e due le fasi, sia che ci sia da attaccare che da difendere.

Grandissima tecnica di base, è ambidestro (nonostante prediliga comunque il piede destro), abbinata ad un’ottima corsa tipica degli atleti etiopi. Sa dettare i tempi per 90 minuti.

Mel Taufer

Ha vinto due scudetti di fila con i giovanissimi dell’Inter, il secondo da capitano nel 2012-2013, finendo il campionato con dodici gol, tra cui uno alla Roma di sinistro, al volo, nella finale scudetto poi vinta ai rigori. Quest’anno, sta garantendo grandi prestazioni di alta qualità, nonostante non sia ancora andato a segno: la sua Inter è quarta, trascinata da uno straordinario Justice Opoku, che tra l’altro ha iniziato con Mel a giocare nel Palazzolo, fin da piccoli insieme. Ah, già, chiamiamolo Melkamu, anche se lui si vuol far chiamare Mel, sperando che diventi, un giorno, “Sua bellezza”….calcistica. 

ECCO UN VIDEO CON LE SUE PRODEZZE

Leggi anche–> Giovani Inter, Federico Dimarco in rampa di lancio

Leggi anche–> Giovani Inter, alla scoperta dell’attaccante George Puscas

Leggi anche–> Alessandro Capello, il talento della Primavera dell’Inter