Il vincitore del Giro di Lombardia 2015 è Vincenzo Nibali. Questa di certo non è stata una gara, ma una classica del ciclismo italiano da correre e vincere per la gloria. Diversi i partecipanti, nomi illustri alla partenza, da Nibali a Valverde alla ricerca di una vittoria dopo oltre 200 chilometri di gara. Pronti e via da Bergamo, direzione Como fino al traguardo. Dopo diversi tentativi e chilometri è andata via la fuga di giornata. La fuga era così composta: Enrico Barbin (Bardiani-CSF), Pierpaolo De Negri (NIPPO-Fantini), Dennis Van Winden (Lotto NL-Jumbo), Simon Geschke (Giant-Alpecin), Stefan Schumacher (CCC Sprandi), Jan Polanc (Lampre-Merida), Marco Canola (UnitedHealthcare) e Matteo Busato (Southeast).

Si accende la gara quando mancano centro chilometri alla fine. I fuggitivi non fermano la propria corsa, anzi aumentano il ritmo e si portano ad oltre 7 minuti di vantaggio. Occorre aspettare gli ultimi 30 chilometri per vedere la ripresa degli inseguitori. Non poteva che esserci Vincenzo Nibali che grazie al Team Astana riesce a recuperare i primi e tentare la fuga in varie occasioni, sia in salita che in discesa. Nell’ultimo tratto il ciclista siciliano guadagna secondi importanti, portandosi a 25 secondi di vantaggio rispetto agli inseguitori. Il lavoro del compagno Rosa nelle retrovie è fondamentale, aiutando il compagno a prendere il largo che si porta ad oltre 40 secondi di vantaggio. La salita finale vede il ritorno di Moreno sotto mettere i brividi ai tifosi, ma alla fine è lo Squalo dello Stretto non molla e vince.