Gol di Pjanic vs gol di Muntari: quando l'eco é tutto

A volte il calcio é una questione di corsi e ricorsi storici. Un gol annullato, un rigore negato, un fallo non sanzionato. Una decisione discussa da parte di una terna dal metro di giudizio non uniforme che può cambiare il corso di una partita (o, talvolta, di una stagione), ma che rischia di finire nel baratro del dimanticatoio a causa di un ingiustificato disinteresse da parte di chi, invece, dovrebbe porre l’accento su certi avvenimenti.

E’ il caso dello sconcertante goal annullato a Miralem Pjanic nella sfida di San Siro contro il Milan, terminata 1-0 in favore dei rossoneri e deciso da un’imprendibile sassata calciata dal giovanissimo Locatelli, nuovo enfant prodige del centrocampo meneghino.

Sulla partita che ha rilanciato le speranze scudetto del Milan (prontamente stroncate, poi, da un Genoa versione carrarmato che ha liquidato gli uomini di Montella con un perentorio 3-0 nell’anticipo della decima giornata) pesa come un macigno la decisione dell’arbitro Rizzoli, pervenuta dopo diversi minuti dall’iniziale assegnazione del gol. Decisione rivelatasi poi errata, come si é potuto stabilire successivamente grazie all’aiuto dele moviole.

PERCHE’ NON SE NE PARLA? – Il quesito che ci afflige é solamente questo. Perché non si é dato eco ad un episodio che, seppur maturato alla nona di campionato, ha penalizzato in maniera evidente e tangibile la Juventus, ed ha regalato tre punti ai rossoneri? Perché non si é deciso di agire in concomitanza con quanto avvenuto nel 2012 con il trito, ritrito, pluricitato e famigerato goal di Muntari?

Solo la rete s’é degnata di dare al goal di Pjanic il giusto rilievo. Ma la rete, si sa, straborda di limiti e controversie. E così si é finiti per sottolineare gli aspetti esclusivamente goliardici della vicenda, dispensando battute e meme ironici, ma senza scadere nella disperata indignazione che aveva invece contraddistinto le crociate anti-bianconeri nate dopo quel Milan-Juve terminato 1-1.

L’occasione per recuperare il terreno perduto a causa del macroscopico errore di Rizzoli, non mancherà. Quella di dare il giusto peso al goal di Pjanic, probabilmente, non é stata colta per tempo.

Leggi anche –> Il gol di Pjanic era regolare: la moviola