Gol Salernitana-Messina 1-0 Video Highlights e Sintesi (Lega Pro 2014-15)

La Salernitana batte il Messina all’Arechi per 1-0 e consolida la prima posizione in classifica. Calcionow vi propone i videogol e gli highlights della sfida valida per la 18a giornata del campionato di Lega Pro Girone C.

La Salernitana scende in campo all’Arechi con: Gori, Tuia, Bianchi, Lanzaro, Colombo, Bovo, Pestrin, Favasuli, Franco, Calil e Gabionetta. Il Messina di Grassadonia risponde con: Iuliano, E. Pepe, Stefani, Silvestri, Cane, Bucolo, Damonte, V. Pepe, Donnarumma, Orlando e Corona. E’ una costante della Salernitana, in questa stagione, partire col freno a mano tirato per poi prendere campo nella parte centrale delle frazioni di gioco. La regola non è stata di certo smentita oggi. Il Messina per quasi mezz’ora contiene bene, subisce poco, e si rende pericoloso con delle incursioni dalla distanza. Nei primi 25 minuti la Salernitana si rende pericolosa solo con in una occasione.

Gli uomini di Menichini, però, ad un certo punto alzano ritmo e baricentro e a quel punto diventa un tiro al bersaglio. Gaetano Calil si batte come un leone, ma l’occasione da rete fallita al 28esimo è incredibile. Azione che si sviluppa sulla destra con Bovo che mette la palla al centro rasoterra e Calil a due metri dalla porta, senza portiere, calcia alto. Gli uomini di Menichini, si mettono subito alle spalle l’errore, e ancora Bovo (migliore in campo) si inventa un gol alla Tudisco, con un tiro da fuori area che ricorda quello realizzato dall’ex granata al San Paolo nella finale play off del 1994 contro la Juve Stabia, che i meno giovani non possono dimenticare.

Ancora tiri e occasioni nel primo tempo per i granata, ma il Messina nel recupero segna e l’arbitro annulla. Su un cross dalla destra Gori afferra la palla e cade su un calciatore del Messina già a terra perdendola, Corona raccoglie e a porta vuota segna quando il gioco è già fermo. Finisce 1 a 0 il primo tempo.

Inizia la ripresa e i granata tornano in campo con la stessa formazione. Il Messina alza il baricentro e come sempre assistiamo a 20 minuti di sofferenza anche se grosse palle gol non ce ne sono. A metà tempo, come spesso accade, la Salernitana cambia marcia e le occasioni rifioccano. Gabionetta impegna Iuliano, poi Calil su imbeccata di Mendicino (subentrato al brasiliano) si divora il gol del 2 a 0. I granata giocano alti anche se su una palla persa Manolo Pestrin è costretto al fallo che lo estromette dalla delicatissima gara di inizio anno con la Casertana.

Come sempre accade, quando le partite non le chiudi, il Messina ha l’occasione del pari praticamente allo scadere, con Orlando che si lascia ipnotizzare da Gori. Vince la Salernitana, ma che sofferenza! Un commento a parte lo merita la prestazione di Calil. Lotta come un leone, fa salire la squadra, è indispensabile al gioco della Salernitana quanto lo sono Pestrin e l’assente Nalini, ma sbaglia due gol fatti. Arriva qualche fischio ingiustificato, perché il calciatore lotta e se i granata sono dove sono lo devono molto a lui.

SALERNITANA-MESSINA 1-0: GLI HIGHLIGHTS

LEGA PRO GIRONE C: RISULTATI E CLASSIFICA 18a GIORNATA