Grecia, Incendiata Casa del Capo Arbitri: stop ai campionati

Clamoroso in Grecia: incendiata la casa del capo degli arbitri. Stop a tutti i campionati.

In Grecia accade ancora una volta dell’incredibile, un incendio di sospetta origine dolosa ha distrutto la casa di Giorgos Bikas, Presidente della Commissione Arbitri Nazionale. La Federcalcio ellenica ha dunque deciso, al termine di una riunione straordinaria del Comitato direttivo, di sospendere tutti i campionati in corso.

Si tratta del secondo stop in meno di un anni, il precedente fu infatti imposto nel febbraio del 2015 per le continue violenze tra tifosi (la decisione fu presa dopo il derby tra Panathinaikos e Olympiacos).

Il calcio ellenico sprofonda dunque nuovamente nel caos in attesa che le indagini degli inquirenti facciano luce sull’accaduto.
E’ opportuno ricordare che la Federcalcio greca è commissariata dalla Fifa, con il beneplacito del governo di Atene, per combattere la corruzione dilagante all’interno della stessa Federazione.

Leggi anche: Bruciata auto di Serse Cosmi: intimidazione?