Hart al Torino: Ufficiale

Il portiere arriva in prestito dal Manchester City

La certezza c’era già da qualche giorno, ma ora è finalmente ufficiale: Joe Hart si trasferisce in prestito secco al Torino.
Un trasferimento che ha del clamoroso e che ha suscitato gioia tra i supporters del Toro, accorsi in centinaia per assistere all’arrivo del loro nuovo beniamino.

Questo il comunicato dei Granata:

“Il Torino Football Club è lieto di annunciare di aver acquisito dal Manchester City, a titolo temporaneo, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Joe Hart.”

Sul sito è presente anche il benvenuto del Presidente Cairo al portiere inglese:

“Joe Hart è un portiere di livello internazionale, con un’esperienza notevole maturata sia con il Manchester City, sia con la Nazionale inglese in cui tra l’altro ha esordito giovanissimo, a 21 anni. Essere riusciti a ingaggiarlo è per tutti noi motivo di grande soddisfazione e testimonia le nostre ambizioni di voler costruire una squadra sempre più forte e competitiva. Come sempre sarà il campo a stabilirlo, certamente non abbiamo indugiato un solo secondo quando abbiamo colto l’opportunità di poter intavolare una trattativa con il Manchester City. Hart, oltre al talento, porta in dote l’umiltà dei forti, l’entusiasmo di chi sa mettersi quotidianamente in discussione per meritarsi uno spazio da protagonista: sono gli stessi stimoli che spronano tutti i suoi compagni, perciò anche per questo e a nome di tutta la Società sono lieto di accogliere Joe Hart con il più cordiale benvenuto. Benvenuto a Torino, e Sempre Forza Toro”

 

Le prime parole del giocatore

“All’improvviso la mia carriera ha subìto una svolta, l’ho interpretato come un segno del destino. E così anche io dovevo fare qualcosa. Sono molto felice di potermi confrontare in un campionato bello e difficile come la Serie A, l’offerta del Torino è arrivata al momento giusto. La vostra scuola dei portieri è riconosciuta in tutto il mondo, perciò sono convinto di poter imparare ancora molto qui nel Toro: anche per questo ho accettato subito con grandissimo entusiasmo la proposta del Presidente Cairo. Ho letto alcune interviste sul Toro, l’allenatore vuole che i calciatori siano umili ma ambiziosi: anche questo mi piace molto, è così che io voglio essere.”