Hernandez al Napoli, Calaiò al Palermo: Zamparini e De Laurentiis al lavoro

La telenovela Cavani è in via di risoluzione a favore del Paris Saint Germain nonostante un rilancio in extremis del Chelsea, ma il mercato del Napoli si muove anche per le seconde linee.

L’oggetto del desiderio di Bigon è Abel Hernandez, attaccante del Palermo che lo scorso anno ha dovuto fare i conti con un mare di infortuni che ne hanno minato il rendimento senza però pregiudicare la convocazione per la Confederations Cup, manifestazione durante la quale Hernandez si è messo in mostra col poker rifilato a Tahiti.

E’ delle ultime ore la notizia di un possibile scambio tra l’attaccante uruguayano e il palermitano Emanuele Calaiò, che dopo aver rifiutato il passaggio in Sicilia lo scorso gennaio, sembra ora voglioso di tornare a casa: “Per me Palermo è un sogno, ho sempre desiderato chiudere la carriera nella mia città. Ho già dato la mia disponibilità a Perinetti, sa che io non avrei problemi, anche se ho richieste in A. Basta una telefonata per chiudere in due minuti. De Laurentiis e Zamparini sono in buoni rapporti, è molto probabile che stiano parlando di Abel Hernandez. De Laurentiis, dopo l’ultima partita di campionato, mi ha detto che voleva mandarmi a giocare, ci sta che abbiano discusso pure di me“.

Calaiò

L’ex capitano del Siena è smanioso di avere più spazio, l’esperienza napoletana gli ha riservato molto meno spazio di quanto egli stesso si aspettasse. Palermo rappresenterebbe una ghiotta occasione per riprendere confidenza col campo e con il gol, il pane quotidiano dell’Arciere.

Leggi anche –> Napoli, pazza idea Jovetic