Iachini Esonerato, Zamparini: “Abbiamo sfruttato la Sosta”

Le dichiarazioni del presidente del Palermo Zamparini hanno tolto ogni dubbio sull’esonero di Iachini dopo la difficile vittoria contro il Chievo Verona. La decisione era già maturata in precedenza. Il vulcanico presidente del Palermo ha spiegato che ormai i rapporti con Beppe Iachini erano già compromessi, facendo presagire che l’esonero era già scritto. Zamparini ha inoltre aggiunto che il cambio di allenatore andava fatto in questa fase in modo da dare, al nuovo arrivato, la possibilità di approfittare della sosta per avere tempo di lavorare con la squadra. Ballardini, in questa fase non troverà di certo una squadra sulle ginocchia, in quanto il Palermo, dopo la vittoria di domenica ha confermato, se ce ne fosse bisogno, di essere in salute.

LA SOSTA PER ESONERARE IACHINI

Il fine settimana ultimo è stato un esempio di come certe regole non scritte siano fatte per essere infrante. Abbiamo assistito a due esoneri inaspettati, il primo quello di Walter Zenga (che male fino ad ora non aveva fatto) ed ora quello di Iachini. I due tecnici al momento non erano stati messi in discussione da nessuno, nemmeno dalle rispettive curve. Quello di Iachini, però, ha dell’incredibile. Se il campionato finisse oggi il Palermo sarebbe salvo lasciandosi ben otto squadre alle sue spalle, dopo aver ceduto in estate calciatori del calibro di Belotti e Dybala. Insomma, in molti pensano che forse un’altra chance al tecnico andava data.

Leggi anche: