Ibra dopato alla Juve? Le parole del medico

“Secondo me Zlatan Ibrahimovic era dopato quando giocava nella Juventus, Ne sono convinto, nella Juventus ha guadagnato 10 chili di muscoli in sei mesi. Secondo me era dopato. È la mia opinione”. Questa è l’accusa pesantissima che arriva direttamente dalla Svezia dove il medico Ulf Karlsson ha incolpato la società bianconera di aver dopato il fuoriclasse svedese.

L’ex C.T. della nazionale svedese di atletica leggera ha confermato la sua tesi in un’intervista al giornale svedese  Nya Wermlandstidningen, le sue parole hanno fatto il giro del mondo provocando grandissimo clamore; inoltre il medico svedese ha affermato in una successiva intervista che “non è possibile mettere su dieci chili in così breve tempo. E guarda Albin Ekdal. Lui otto chili in sei mesi nello stesso club. Credo che questo, a quei tempi, fosse ancora nella cultura della Juventus. Avevano un medico che è stato sospeso per 22 mesi”.

Inoltre Ulf Karlsson ha ampliato il discorso parlando del “doping di squadra” dicendo: “”non è un’accusa personale verso Zlatan, sarebbe un peccato se lui lo pensasse, lui è solo un esempio, perché è un grande nome, se parliamo di lui o qualcun altro non importa. Sto facendo un discorso generale sul doping negli sport di squadra. I club sono meno controllati rispetto a sportivi come atleti o sciatori”

Non si è fatta attendere la risposta di Mino Raiola, agente di Ibrahimovic: “stiamo andando a denunciarlo, gli faremo causa”. Tuttavia non è ancora arrivata una dichiarazione da parte della Juventus in merito alla questione ma è comunque attesa una risposta da parte del club bianconero che potrebbe agire per vie legali.