Ibrahimovic al Milan? Pellegatti: "Vuole i rossoneri"

La telenovela Zlatan Ibrahimovic al Milan non è che cominciata, e non si può far altro che mettersi comodi e godersi lo show. L’ultima novità arriva direttamente da Sportmediaset, Carlo Pellegatti per la precisione, secondo il quale Zlatan  vorrebbe solo il Milan, non desiderando cioè altro che concludere la propria carriera nella Milano rossonera. L’unico nodo sarebbe però legato all’eventuale sostituto dello svedese a Parigi: finché Nasser al-Khelaifi non avrà trovato un degno sostituto (si è parlato di Lacazette), di Ibrahimovic al Milan al Parco dei Principi non ne vogliono neanche sentir parlare. E’ vero però che questo non è l’unico nodo da sciogliere: a Parigi non hanno preso bene la richiesta di Zlatan Ibrahimovic, anche se a detta di alcuni lo svedese si sarebbe recato a Doha per trattare il rinnovo con il PSG.

Ma è bene ricostruire i fatti. E’ da qualche mese che il nome di Ibrahimovic è tornato ridondante nella testa della premiata ditta Berlusconi-Galliani, intenzionati a presentarsi con mister 106 goal in 129 presenze a Parigi per fare subito grande il Milan. Ma qualcosa non quadra: smentite (principalmente ad opera di Raiola), indiscrezioni e fughe di notizie, fino a quella più clamorosa: Ibrahimovic dice sì a Galliani al telefono. I rossoneri s’infiammano, ma Nasser al-Khelaifi smonta tutti: Zlatan non si muove da Parigi (voci confermate poi dallo svedese e velatamente smentite dallo stesso giocatore nel post partita di Svezia-Montenegro).

Tutto qui? Ovvio che no! Ibrahimovic vola a Doha con Raiola secondo i più per chiudere con il PSG. Ma dalla Francia, in particolar modo l’attivissimo Le Parisien, spiegano il contrario: Ibrahimovic ha intenzione di rinnovare la propria fiducia al club transalpino, sfruttando il Milan solo per avere un rialzo d’ingaggio (una speciale clausola prevede che Ibra, nella sua prossima e ultima stagione al PSG, perda il 20% dello stipendio annuo). I media italiani la pensano però in modo diverso: Zlatan vuole il Milan e il colloquio di Doha, puramente interlocutorio e preliminare, sarebbe stato messo in piedi per tastare il polso del PSG, che non avrebbe preso bene la volontà di Ibrahimovic di andare al Milan. Per questo si parla di appuntamento rimandato, in attesa di nuovi sviluppi e possibili sostituti. Ibrahimovic al Milan? Per Pellegatti sì, lo svedese vuole i rossoneri. Ma serve tempo, tanto tempo.

Leggi anche: