Ibrahimovic al Milan, pronta l'offerta dei rossoneri

In casa Milan è ufficialmente cominciata l’operazione per riportare Zlatan Ibrahimovic nella Milano rossonera. Adriano Galliani e Mino Raiola si sono infatti quest’oggi incontrati a Berlino, dove si è disputata la Finale di Champions League persa dalla Juventus 1-3 contro il Barca, e dall’incontro sono emerse indicazioni molto importanti. Raiola, che in questi giorni ha paragonato l’affare ad un sogno, è parso possibilista, ma resta il nodo ingaggio: il Milan vorrebbe offrire allo svedese un contratto triennale da 6,5 milioni di euro, ma Ibrahimovic a Parigi ne guadagna addirittura 15. Difficile, ma non impossibile insomma.

Problema ingaggio evidentemente, ma questo si sapeva già. Quello che non si sapeva però è che Raiola ora sembra disposto a dare maggior credito alle ambizioni del Milan, che dopo l’ingresso in società di Bee Taechaubol, è pronto a rilanciarsi con un colpo ad effetto. La domanda sorge spontanea: sarebbe disposto Ibrahimovic ad accettare un ingaggio al ribasso? Il contratto dello svedese scade nel 2016 e l’idea è che difficilmente il PSG o un altro club possa offrirgli un’altra chance da protagonista. Meglio “accontentarsi” allora di 6,5 milioni annui per tre anni.

Leggi anche: