Ibrahimovic-Milan, lo svedese: "Rossoneri disperati"

Oltre al danno, la beffa. Sembra proprio il caso di dirlo. Il ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan è stato il tormentone dell’estate rossonera (nulla di più) e ora che anche l’ultimo sole d’agosto è tramontato, lo svedese non ha perso l’occasione per mandare, nel corso della conferenza stampa tenuta dal ritiro della propria Nazionale, una frecciatina al Milan: “Io a Parigi mi trovo bene. Non so, questa estate ho deciso di riposarmi, so però che il Milan era un po’ disperato”.

E se è vero che la disperazione fa l’uomo ladro, il Milan ha fatto eccezione. Ibrahimovic infatti è rimasto al Psg e l’unico ritorno verificatosi in casa rossonera è stato quello di Mario Balotelli, con grande dispiacere e scetticismo dei tifosi . A corteggiare l’attaccante svedese nel corso del calciomercato estivo non è stato solo il Milan, ma anche il Galatasaray sul quale Ibrahimovic non si pronuncia: “Di queste cose se ne occupa il mio agente Mino Raiola, dovete chiedere a lui”. 

A conclusione della conferenza stampa, Ibrahimovic ha anche parlato del suo ritiro dal mondo del calcio: “Ci sarà un momento in cui dovrò dire addio al calcio giocato sia a livello di Nazionale sia a livello di club. Quando arriverà lo dirò subito. sarà una notizia”.

Leggi anche: