Ibrahimovic-Milan, Raiola: "Rossoneri disperati? Un malinteso"

Le dichiarazioni di Zlatan Ibrahimovic e più precisamente l’accezione di “disperato” accostato al Milan non sono andate giù alla società rossonera che voluto una spiegazione. Il club di via Rossi ha quindi contattato Mino Raiola, agente dello svedese, che ha spiegato all’AC Milan come si sia creato un malinteso: “Zlatan ha dichiarato: ‘Il Milan mi ha cercato disperatamente’ come a dire ‘fortemente’, accezione chiaramente positiva e non negativa. Ibrahimovic non si è mai sognato di etichettare il Milan”.

Difesa perfetta quella di Mino Raiola che ha tenuto poi a precisare: “Zlatan infatti ha aggiunto poi un concetto molto importante, a rafforzare ulteriormente il senso del suo pensiero, che in Italia è stato purtroppo non riportato o ignorato mi auguro non volutamente, ovvero – prosegue l’agente di Ibrahimovic – che è molto fiero dell’interesse del Milan perché vuol dire che è sempre un giocatore importate per il Diavolo e perché, sono le parole di Zlatan, quella rossonera è una società di grande livello”. Insomma, tutto è bene quel che finisce bene, verrebbe da dire. Ibrahimovic e Raiola si salvano in calcio d’angolo.

Leggi anche: