Ibrahimovic torna al Milan? Raiola: "Il PSG non lo vende"

Continua a tingersi di giallo la vicenda sul possibile ritorno al Milan di Zlatan Ibrahimovic. Dopo il cauto ottimismo degli ultimi giorni, Mino Raiola, che aveva lasciato trapelare qualche possibilità di rivedere l’attaccante svedese nella Milano rossonera, nella tarda serata di ieri ha smorzato gli entusiasmi dei tifosi del Diavolo: “Ibrahimovic ha un contratto, non può decidere di partire da solo. Il presidente Nasser al-Khelaïfi è stato interrogato al riguardo e ha detto di no, il PSG non lo venderà”. Doccia gelata quindi per il Milan e Silvio Berlusconi, desideroso di regalare a Sinisa Mihajlovic il forte centravanti del Paris Saint Germain.

Il calciomercato, si sa, è fatto di smentite e indiscrezioni, ma se da un lato le dichiarazioni di Raiola potrebbero essere solo di facciata, dall’altro le difficoltà di arrivare a Ibrahimovic sono reali. Per Zlatan il Milan avrebbe già abbozzato un’offerta da 6,5 milioni per tre anni e l’idea sembra stuzzicare e non poco il gigante svedese, ma Raiola ha smentito l’ipotesi di un ritorno di Ibrahimovic al Milan, il tutto nonostante France Football abbia rivelato che Zlatan e il PSG sarebbero pronti a una rescissione consensuale. Nasser al-Khelaïfi frena sull’affare Ibrahimovic-Milan, Raiola pure. Non resta che capire le reali intenzioni dell’attaccante svedese, che in rossonero ci tornerebbe di corsa.

Leggi anche: