Il Catania querela Michele Criscitiello e Sportitalia per diffamazione

E Michele Criscitiello riesce ad inimicarsi anche il Catania di Pulvirenti. Il patron dell’elefantino non ha digerito le affermazioni e le allusioni del noto conduttore e giornalista televisivo contro la società e, soprattutto, l’attuale proprietà del Catania Calcio.

Succede che Criscitiello, durante la nota trasmissione Aspettando il Calciomercato, si sia reso colpevole di affermazioni un po’ pesanti sul futuro della proprietà del Catania, lasciando intendere che Pulvirenti sarebbe ormai pronto a cedere la squadra. In realtà, quanto succede a Catania è soltanto una riorganizzazione societaria, una sorta di snellimento e rinnovamento.

MEDIA E CALCIOMERCATO 2012 - TUTTOMERCATOWEB

La reazione del Catania non si è lasciata attendere. Il Presidente ha infatti dato mandato ai suoi legali di procedere contro Criscitiello e Sportitalia con una querela per diffamazione. Ecco il testo completo del comunicato. “Il Calcio Catania SpA ed il Presidente Antonino Pulvirenti, in proprio e nella qualità, preso atto delle affermazioni diffamatorie e gravemente lesive della propria immagine e reputazione, rese nel corso della trasmissione “Aspettando il Calciomercato”, in onda l’11 Luglio 2013, comunica di aver prontamente conferito mandato ai propri legali per agire nei confronti degli autori delle suddette deliranti illazioni, la cui responsabilità civile e penale verrà perseguita dinanzi le competenti sedi giurisdizionali”.