Inchiesta Calcio Scommesse Bari, il Pm: “Gillet da condannare”

Gillet, ma non solo. Ha avanzato nel corso della serata le richieste il pubblico ministero in merito all’inchiesta di Bari sul calcio scommesse.

Tra i tanti nomi dei coinvolti che secondo il pm hanno responsabilità nella presunta combine di Salernitana-Bari (2007-2008) e Bari-Treviso (2008-2009) c’è il portiere Gillet: “Deve essere condannato a un anno di carcere”, ha detto il pm. Queste le altre richieste avanzate dal pubblico ministero: Angelo Iacovelli, che risponde di favoreggiamento personale, 18 mesi di reclusione e 800 euro di multa; per Massimo Ganci è stata chiesta la condanna a 16 mesi di reclusione e 14mila euro, per tutti gli altri, tra cui l’ex capitano barese Francesco Caputo (in questo campionato capocannoniere dell’Entella con 17 reti), chieste condanne comprese fra gli otto mesi e 8mila euro di multa e i sei mesi di reclusione e 6mila euro.

Ora bisognerà attendere lunedì 30 maggio quando riprende il processo dinanzi al giudice monocratico del Tribunale di Bari Domenico Mascolo: in calendario repliche e sentenza.

Leggi anche: